Un 16enne di Gioia Tauro lotta per la sua vita. Scatta una raccolta fondi

223
Foto: Calabria direttanews

In questi giorni è scattata a Gioia Tauro una raccolta fondi per aiutare un ragazzo di 16 anni, colpito da un tumore al cervello. L’unica speranza un’operazione in Australia, ma i costi sono troppo elevati.

Antonino è un ragazzo di 16 anni di Gioia Tauro, affetto da lesione espansiva parieto tempo talamico destro, con estensione bilaterale. Il ragazzo ha scoperto, ai primi di ottobre, di essere stato colpito da un astrocitoma di III grado, ossia un tumore al cervello che per i medici significa sei mesi di vita. Nei giorni scorsi, è stato sottoposto ad un primo intervento chirurgico, a Roma, ma non può garantirgli la guarigione.

La famiglia ha effettuato delle ricerche, scoprendo di un neurochirurgo pediatrico australiano, Charles Teo, direttore del Centro di neurochirurgia minimamente invasiva dell’ospedale “Prince of Wales” di Sydney e fondatore della “Cure Brain Cancer Foundation”. Una vera autorità nel trattamento dei tumori celebrali difficili con microchirurgia endoscopica assistita. Ma l’operazione ha un costo: circa 100 mila euro, più le spese del viaggio e del soggiorno, spese che la famiglia non è più in grado di affrontare.

Per questo, è nata la raccolta “Aiutiamo Antonino a lottare per la vita” su Gofundme.com.
In 24 ore sono stati raccolti 10 mila euro. Quasi 400 i donatori, con quote versate ciascuno in base alle proprie possibilità, direttamente dalla piattaforma Gofundme.