Un diplomato eccellente alla Ragioneria di Siderno. Auguri Davide

1144
Davide e la prof di sostegno Anna Barranca

Davide D’Agostino è il nome del ragazzo di 22 anni affetto da sindrome di down, che ha da poco sostenuto l’esame di maturità, passandolo a pieni voti.

Grazie all’ottimo lavoro di Anna Barranca e Antonella Romeo, le insegnanti di sostegno che lo hanno seguito in tutto il suo percorso di studi, Davide è cresciuto, parla di più, riconosce numeri e lettere. I nomi dei suoi affezionatissimi compagni sono all’ordine del giorno da 5 anni e lo sono stati durante la pandemia che non ha spento a una 5L la voglia di trasmettere considerazione, attenzione e affetto a Davide. Ogni tappa di Davide, dalla sua nascita ad oggi, anche di una semplice parolina, è una faticosa conquista da premiare. Piccole cose in tempi lunghi e l’esame di Maturità corona un percorso positivo di integrazione e inclusione scolastica oltre che di crescita personale.

Davide è riuscito a raggiungere questo strabiliante risultato e grazie anche a una classe davvero speciale con legami importanti e che hanno reso momenti di grande valore, di affetto e aiuto. Tutta la scuola è stata capace non solo di insegnare e formare, ma anche di accoglierlo e farlo stare bene e di fatti, di li a poco, una sorpresa attendeva Davide: tutti i compagni lo hanno atteso all’uscita di scuola, per festeggiare insieme a lui il grande risultato. Ovviamente la gioia incontenibile di Davide ha contagiato tutti, dispensando sorrisi, abbracci e carezze come suo solito fare per poi proseguire con un piccolo rinfresco.

 

Davide ha sostenuto l’esame esattamente secondo la modalità e i tempi previsti per i suoi compagni, suddivisa in quattro fasi:

  • Ha esposto il lavoro fatto nell’elaborato consegnato a Maggio. Per la parte d’informatica ha descritto l’acquisto delle parti componenti di un computer e la funzione di ognuna di esse; per la parte di economia aziendale ha illustrato l’acquisto di un menù del McDonald’s con il calcolo della spesa totale.
  • Ha sostenuto la prova d’italiano che prevedeva la scrittura e la lettura di due parole (Sole -Mare) ed ha individuato la stagione collegata (estate)come argomento di storia
  • Ha affrontato la prova multidisciplinare con Matematica ( somma e segni della somma); Diritto(utilizzo dei dispositivi in tempo di COVID) ; Economia Pubblica ( l’euro come moneta unica in UE); Inglese ( traduzione dall’italiano all’inglese di Torre= Case e topo=mouse e il Number One).
  • Ha riferito sull’esperienza di PCTO (ex alternanza scuola-lavoro) presso l’Auser di Bovalino.

Una volta finito l’esame, per festeggiare, Davide ha suonato l’organetto e il tamburello incantando tutti i presenti.

«Per via delle norme anti-covid, solo io ho assisto al colloquio d’esame di Davide, il papà (grazie al consenso di lasciare aperta la porta d’entrata) è rimasto sull’uscio insieme a un piccolo gruppo di affezionati – racconta la mamma – Davide è l’ultimo della sua classe a sostenere l’esame e il solo fatto di essere lì, come tutti gli studenti, e che mai avrei immaginato potesse accadere, ci ha riempito di un orgoglio smisurato, un successo che solo 5anni fa era impensabile! Ripenso con quanta ansia e preoccupazione nel decidere di fargli fare il superiore! Sembra ieri quando è approdato all’Istituto Tecnico Commerciale G. Marconi. È molto attaccato ai suoi fratelli, ed ora che sono lontani per lavoro e studio, gli mancano molto anche se quotidianamente lo chiamano perché anche a loro manca l’amabile fratello. Non saprei cosa aggiungere, se non che mi dispiace moltissimo che la scuola sia finita come pure a Davide ma siamo fiduciosi che continuerà a coltivare le amicizie e a progredire. Colgo l’occasione di ringraziare tutti gli amici che hanno interagito sui social e di presenza per gli auguri e le congratulazioni. A chiunque vive l’esperienza di avere un figlio ‘speciale’ auguriamo l’esperienza positiva come la nostra, e la scelta di condividerla possa incoraggiare a non arrendersi mai.»

Davide non è solo un ragazzo pieno di interessi, frequenta il centro sociale Auser noicisiamo di Bovalino e segue diverse discipline sportive grazie allAssociazione ASD I Girasoli della Locride-Team Special Olympics ovviamente super seguito dalla mamma. Grazie a queste associazioni, continua ad avere riconoscimenti sociali e gratificazioni. Offrono a lui e a tanti ragazzi la possibilità di valorizzare le loro diverse abilità e di spenderle produttivamente nella società. Si tratta di un messaggio di grande speranza rivolto a milioni di persone, ai loro familiari e alla comunità tutta.