Addio, piccolo Tommaso!

951

Nella giornata di ieri, mercoledì 18 maggio, un’auto ha travolto sei  bambini dell’asilo “Pile – Primo maggio” a L’Aquila. Tommaso D’Agostino, uno dei 4 bimbi feriti gravemente, è purtroppo deceduto nel tragitto verso l’ospedale.

Queste sono state le parole della zia: “Tommaso era un bambino dolcissimo. Talmente dolce che forse non era di questo mondo. Perciò è dovuto andar via. Aveva quattro anni, compiuti a marzo, ma non l’avresti detto per come parlava. Gli occhi dal taglio profondo, la bocca disegnata e i capelli ricciolini. Allegro, generoso, empatico. Era sempre attentissimo agli altri. Si rendeva subito conto dei cambi di umore e cercava di intervenire per rasserenarli. Qualche giorno fa si era chiuso un ditino nella porta. Piangeva, perché si era fatto molto male, io non riuscivo a consolarlo. Lui ha notato che mi ero intristita: Zia non ti preoccupare, non è niente. Ha subito smesso di piangere. L’ultima volta che l’ho visto mi ha portato a vedere tutte le nuove piantine nate in giardino. Era così: un animo puro. A scuola andava volentieri, era un bimbo socievole. Aveva amichetti e un’espressività facciale unica, sembrava un attore. Tutto quello che pensava, le sue sensazioni le esprimeva con facce buffe. Ci faceva ridere e ci consolava. Adesso vorremmo averlo con noi”.

Un piccolo angelo, vittima di una tragedia assurda. Quegli occhi dolci ci hanno subito conquistato. Pensare che questo bambino non ci sia più, rappresenta una grande tristezza.