Apple: scansionerà foto per ricercare materiale pedopornografico

59

L’azienda californiana ha progettato un metodo basato su codici cifrati che non dovrebbe mettere a rischio la privacy, alla ricerca di immagini pedopornografiche che segnalerà alle autorità competenti.

Il metodo funzionerà sia per le foto caricate su iCloud sia per quelle salvate sul telefonino, e trasformerà le foto in un set di simboli che verrà confrontato con un database fornito da alcune associazioni contro la pedopornografia, come il National Center for Missing and Exploited Children, ed è in grado di riconoscerle anche se ci sono stati dei piccoli cambiamenti come tagli o applicazione di filtri.

Una volta segnalata una foto, verrà ricontrollata da un software secondario per ridurre la percentuale di errore, un’eventuale corrispondenza farà scattare un avviso che farà intervenire degli operatori che verificheranno se effettivamente le foto fanno parte del database.

Apple chiarisce che il metodo è stato progettato avendo sempre in mente la privacy dell’utente, nonostante le associazioni per il diritto alla privacy hanno suscitato qualche polemica a riguardo. La nuova funzione sarà disponibile con uno dei prossimi aggiornamenti del software.