Cara Consigliera Massara condivido la sua preoccupazione in merito alla sicurezza

785

La denuncia della consigliera comunale di Siderno, mi trova d’accordo, perché molti sono i segnali in giro, di una situazione che potrebbe diventare complicata da un momento all’altro.

Mi associo alla denuncia fatta questa domenica dalla consigliera comunale Giusy Massara, in merito agli atti vandalici scoperti penso la stessa mattina nei confronti della statua del Milite Ignoto. Nel riportare per intero la sua denuncia: “Deturpare un monumento non vuol dire solo compromettere la sua conservazione, alterare il suo aspetto ed il suo decoro. Non sempre il danno è solo di natura materiale, come può sembrare quello che oggi appare dallennesimo atto vandalico perpetrato al Monumento ai Caduti. In questi casi il danno è più profondo e va ben oltre lo scempio ed il cattivo gusto dellaccanimento verso il bene pubblico … qui viene leso il significato dell’opera, la sua memoria storica e ciò che rappresenta”. Vorrei ampliare il raggio della situazione. Si, cara consigliere perché quello che succede la notte nel nostro paese, ormai non si riesce più a tollerare, è diventato qualcosa su cui riflettere e fare una seria analisi. Perché la statua del Militi Ignoto è stata toccata probabilmente dagli stessi giovani che la sera sfrecciano sul corso della Repubblica a modi gara, partendo da piazza Portosalvo. Questo l’ho scoperto a mie spese, perché ci stavo finendo sotto. Usano entrare nel corso dalla piazza Portosalvo, fermarsi e poi partire a tutta velocità, con auto però che sono riconoscibili perché particolari e molto costose. Inoltre, cara consigliere approfitto per riportarle che sempre sabato sera fuori da un locale che manda la musica fino a tardi, c’è stata una mega rissa con urla disumane che chi vive nei dintorni ha sentito bene. Le persone coinvolte sono sempre le stesse, sono gli stessi che tempo fa avevano duettato in un locale tra Siderno e Locri con i ragazzi dell’altro paese. Forse, da chi amministra, andrebbe richiesto un maggiore controllo del territorio, una maggiore attività investigativa. I macchinoni e le ville esagerate non sono beni per tutti e la preoccupazione deriva anche dal fatto che questi atti non vengono denunciati.

Bene inteso che le mia parole vanno intese in senso collaborativo e non di sterile critica, che non rientra nei miei canoni di comportamento