Farmabusiness: assolto Domenico Tallini

82
Foto: Sky TG24

Domenico Tallini, ex consigliere e assessore regionale, al termine del processo celebrato con il rito abbreviato e scaturito dall’operazione “Farmabusiness” della Dda di Catanzaro, è stato assolto “perché il fatto non sussiste”.

L’ex consigliere era finito ai domiciliari il 19 novembre 2020, ma successivamente il Tribunale della Libertà aveva annullato la misura cautelare confermata poi dalla Cassazione, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa e scambio elettorale politico mafioso.

L’inchiesta era incentrata sull’affare della vendita all’ingrosso di farmaci che sarebbe stata organizzata da componenti della cosca di Cutro dei Grande Aracri, i quali avrebbero investito i proventi delle attività illecite del clan con l’aiuto di sodali tra i quali imprenditori, esponenti politici e funzionari pubblici.

Il processo, oltre l’assoluzione di Tallini, è terminato con 14 condanne (da 16 anni a 2 anni di reclusione), cinque assoluzioni e un patteggiamento il primo grado, con rito abbreviato.