Il romanzo di Patrizia Starnone, “La ragazza della Locride”, a Lamezia Terme

156

Sabato, 2 luglio 2022, alle ore 19.00, le sale del Chiostro Caffè Letterario di Lamezia Terme ospiteranno la presentazione de “La ragazza della Locride”, il romanzo di esordio di Patrizia Starnone.

Pubblicata a giugno 2021 per i tipi di Iod Edizioni, casa editrice con sede a Casalnuovo di Napoli molto vicina ai temi della legalità, “La ragazza della Locride” racconta uno spaccato della Calabria, terra sedotta e abbandonata, terra di speculazioni e abusi, terra sempre “in fuga da se stessa” per dirla come Corrado Alvaro.

Patrizia Starnone affronta alcuni dei problemi atavici della nostra regione attraverso la vita di Diana – nome legato alla dea romana della caccia e della verginità –, giovane ragazza costretta a fuggire dalla Locride funestata da una sanguinosa faida tra clan, da quell’altro mondo in cui non c’è spazio per chi crede negli ideali della verità e della giustizia, per chi è sovente dimenticato dallo Stato che, quando fa arrivare il suo intervento, questo si presenta quando oramai è troppo tardi.

“Atroci lotte tra cosche lasciarono freddo e desolazione in una terra aspra e dura, ancora oggi dimenticata da Dio, dove tutto resta impunito e la sola verità possibile è quella raccontata nelle motivazioni delle sentenze, che stride con altre verità, quelle che vengono raccontate de relato, bisbigliate sottovoce e che circolano tra le contrade, tra frasi ambigue, sottintesi e messaggi da decifrare.”

Ne “La ragazza della Locride”, la scrittrice si focalizza sui retaggi culturali dai quali alcune realtà di Calabria non riescono a divincolarsi attraverso le varie fasi dell’esistenza di Diana, la protagonista: l’infanzia, la giovinezza, l’età adulta.

L’autrice, in un confronto su genesi e tematiche del romanzo, dialogherà con Antonio Pagliuso, caporedattore di Glicine Rivista.