Il tempo dei ricordi

104

Ripercorriamo, insieme, gli avvenimenti e i personaggi più importanti che hanno segnato la data del 17 Aprile.

Accadde che:

1848 (173 anni fa): Papa Pio IX ordina di abbattere il muro che circondava il ghetto ebraico di Roma. Con la proclamazione della Repubblica Romana, nel 1849, la segregazione viene abolita e gli ebrei emancipati. Caduta la Repubblica, lo stesso pontefice obbliga gli ebrei a rientrare nel quartiere, sia pure ormai privo di porte e recinzione. La Comunità ebraica di Roma è la più antica d’Europa: si hanno notizie di Ebrei, che abitavano in questa città, già nel secondo secolo avanti Cristo.

1961 (60 anni fa):  avviene l’invasione della baia dei Porci, in cui un gruppo di circa 1.400 soldati approda sulle spiagge della Baia dei Porci, a Cuba. Gli uomini, esuli cubani, istruiti dalla CIA, si trovavano lì per un’operazione militare, diretta segretamente dal governo degli Stati Uniti, per rovesciare il regime di Fidel Castro, che all’epoca era al potere da poco più di due anni. Nel giro di tre giorni, però, la truppa di esuli è messa in rotta e i soldati si rifugiarono in mare o nelle paludi, dove vengono catturati dall’esercito di Castro. Per gli Stati Uniti il fallimento dell’operazione rappresenta un duro colpo non solo dal punto di vista militare, ma anche per l’immagine del paese:

Scomparso oggi:

1790 (231 anni fa): muore a Filadelfia (Stati Uniti) Benjamin Franklin scienziato e politico statunitense. Nato 17 gennaio 1706 a  Boston (Stati Uniti) è stato uno dei Padri fondatori degli Stati Uniti, protagonista della Rivoluzione Americana. Svolge attività di giornalista, pubblicista, autore, tipografo, diplomatico, attivista, inventore, scienziato e politico. Ha dato contributi importanti allo studio dell’elettricità, appassionato di meteorologia e anatomia, inventa il parafulmine, le lenti bifocali, l’armonica a bicchieri e un modello di stufa-caminetto, noto nel mondo anglosassone come “Stufa Franklin”.