fbpx
giovedì, Febbraio 22, 2024
spot_img
HomeApprofondimentiIl tempo dei ricordi

Il tempo dei ricordi

Ripercorriamo, insieme, gli avvenimenti e i personaggi che hanno segnato la data del 20 Dicembre.

Accadde che:

1577 (446 anni fa): un devastante incendio distrugge la Sala del Maggior Consiglio nel Palazzo Ducale, di Venezia. L’incendio è stato causato dall’accensione di un vigoroso fuoco da parte dei guardiani del palazzo in un camino contenente vecchia fuliggine, la quale diede origine alle fiamme. Il tetto della sala, costituito da lastre di piombo, cominciò a gocciolare per il calore del fuoco, impedendo l’accesso a quello e ad altri ambienti vicini e la rimozione delle opere d’arte lì collocate. Il Sansovino, in questo punto, sostiene sbagliando che il tetto fosse di rame, mentre sia il Cerimoniale che Molino affermano che la copertura in rame venne fatta solo dopo l’incendio del 1577. Nonostante l’accorrere di maestranze per arginare l’incendio, i soffitti delle sale dello Scrutinio e del Maggior Consiglio crollarono, distruggendo preziose opere d’arte di Bellini, Tiziano, Tintoretto e altri. L’incendio fu isolato con grande fatica dalle maestranze dell’Arsenale, che, calandosi con corde, riuscirono a schiacciarlo incontro a una parete portante. Si temette che l’incendio fosse stato appiccato da nemici della Repubblica, così molti senatori vegliarono armati in piazza san Marco tutta la notte. Per sicurezza le armi contenute nella sala dei Dieci, furono trasportate nella basilica di san Marco, mentre i documenti dell’archivio vennero collocati nell’abitazione del gran Cancelliere, nella sagrestia della basilica, nelle stanze ducali e nella loggia sotto al Campanile.

2007 (16 anni fa): un quadro di Pablo Picasso, ed uno di Cândido Portinari vengono rubati dal Museo d’arte di San Paolo, in Brasile. Si tratta di “Ritratto di Suzanne Bloch” di Picasso e di “Il raccoglitore di caffè” di Candido Portinari. Il valore stimato della perdita ammonta a circa 100 milioni di dollari per le due tele, le opere di maggior valore del museo. Tre minuti sono bastati ai ladri per compiere il furto ripreso dalle telecamere a circuito chiuso. Dopo giorni di indagini, la polizia brasiliana ha ritrovato i due dipinti valutati 55 milioni di dollari, che erano stati rubati lo scorso 20 dicembre, arrestando due persone sono state arrestate.

Nato oggi:

1995 (28 anni fa): nasce, a Carrara (Toscana), Irama, pseudonimo di Filippo Maria Fanti, cantautore e rapper. Sin da bambino si appassiona alla musica di Fabrizio De André e Francesco Guccini, prima di orientarsi verso l’hip hop. Nel 2014, viene scelto tra gli otto vincitori di “Sanremo Giovani”, concorso canoro giunto all’ottava edizione: grazie a “Cosa resterà” Irama viene ammesso di diritto alla sessantaseiesima edizione del “Festival di Sanremo” nella sezione “Proposte”. Sul palco dell’Ariston, tuttavia, viene eliminato già al primo turno. Il singolo sanremese anticipa la pubblicazione del suo primo album in studio, intitolato “Irama”. Dall’album viene estratto il singolo “Tornerai da me”, che viene presentato durante la quarta edizione del “Summer Festival” in onda su Canale 5, dove Irama vince nella categoria “Giovani”. Ne 2017, prende parte alla diciassettesima edizione di “Amici”, il talent show di Maria De Filippi. Riesce ad entrare nella fase finale del programma e, nel frattempo, incide i singoli “Che ne sai”, “Che vuoi che sia”, “Un respiro” e “Voglio solo te”. Vincitore del talent, si aggiudica il premio Radio 105 e ottiene un nuovo contratto con la Warner. Il 1° giugno del 2018 viene lanciato il singolo “Nera”, che vende più di 150mila copie e si aggiudica il triplo disco di platino. Nel frattempo, realizza “Plume”, EP che viene certificato doppio disco di platino avendo superato le 100mila copie. Dopo aver spopolato nell’estate 2020 con il tormentone dal titolo “Mediterranea”, torna a Sanremo 2021 con la canzone “La Genesi del tuo colore”. L’anno seguente è di nuovo sul palco dell’Ariston con il brano “Ovunque sarai”, che si aggiudica il 4° posto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
ARTICOLI CORRELATI
- Spazio disponibile -

Le PIU' LETTE

- Spazio disponibile -