fbpx
domenica, Marzo 3, 2024
spot_img
HomeArte,Cultura,EventiLa poesia per Jasmin

La poesia per Jasmin

Martina ha scritto questa cosa per una ragazza di vent’anni… che non c’è più.

Divanu vacanti

Cu divanu vacanti passu lenti jornati

Sanguvivu,chiddolicercarrianaragiuni

E la rota da vita resta ferma, arruggiata

Ti cunorti nu pocu cu Signuri, ….u Patruni

 

Decidisti ma chiami,pemmu resta cu ttia

Nu disegnufacistichid’ancora non sacciu

N’ta nu saccu vacanti resta malincunia

E di cosi chi restanu,chigli begli, mi mmucciu

 

Pensarissi co tempu faci tuttuspariri?

O che cosi chi rrestanuponnudarisoglievu?

…….

Penzusulucast’occhjisannusuluciangiri

Dudivanuspogghjiatu, curtegliatiricivu

 

Ca….. ti ricordusempi i picciriglia,

Non n’dajiu nu secundu senza id ‘iglia

Si n’te paroli,…comu spunta u suli

Si n’to suduri ….chi da fruntisculi

 

Mojeu non sacciu se dormi ,o chi t’imbatti,

e non capisciuse  arridiammenzu ad atti ,

ma sutta a pegliarrivi ,sirihjiatu,

Nu venticegliuduci,dilicatu

 

Sugnu sicura ca n’di rincuntramu,

a mmenzu a migli  ,ti ricanuscimu,

U ti tornamu ,a gioia chi ndidasti,

L’amuri e li carizzi chi ……perdisti.

Martin

(Alla felicità ed alla gioia che solo una figlia può donare)

- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
ARTICOLI CORRELATI
- Spazio disponibile -

Le PIU' LETTE

- Spazio disponibile -