Reggio, sanzionati 13 furbetti per indebita percezione dei buoni Covid

96

I finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria all’esito di un’ampia attività di indagine che ha riguardato 104 soggetti di 100 diversi nuclei familiari, hanno erogato sanzioni amministrative e segnalato ai comuni 13 soggetti dei Comuni di Condofuri e San Lorenzo, che adesso dovranno restituire i 70 mila euro indebitamente percepiti.

L’indagine e le accuse

I soggetti sanzionati, per ricevere i buoni Covid destinati ai soggetti versanti in stato di bisogno a causa della pandemia, avrebbero reso false dichiarazioni in merito alle proprie condizioni reddituali e lavorative: alcuni percepivano il Reddito di Cittadinanza, altri risultavano regolarmente assunti, altri ancora il sussidio di disoccupazione.

Le false dichiarazioni avevano addirittura riguardato soggetti fittizi indicati come appartenenti al nucleo familiare, al fine di aumentare l’importo del sussidio.