San Giovanni in Fiore, incendi: arrestato presunto piromane

73

Un 73enne è stato posto ai domiciliari dalla Guardia di Finanza di Cosenza in esecuzione di un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale del capoluogo bruzio. I fatti risalenti allo scorso 14 luglio.

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) –Responsabile di un incendio di natura dolosa. Tale è l’accusa rivolta nei confronti di un presunto piromane, 73enne, reo di avere appiccato il fuoco lo scorso 14 luglio, nel comune di San Giovanni in Fiore in provincia di Cosenza, e per questo arrestato e posto ai domiciliari dai finanzieri del Comando provinciale di Cosenza in esecuzione di un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Cosenza.

Nell’anzidetta circostanza, le fiamme si erano propagate in pochi minuti nei pressi di un’area residenziale impegnando per diverse ore i vigili del fuoco prima dello spegnimento e della messa in sicurezza della zona: intervenuti sul posto nell’immediatezza gli uomini della Finanza hanno avviato le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Cosenza e, grazie alle analisi delle registrazioni acquisite da un sistema di sorveglianza attivo, installato nelle vicinanze dell’area interessata e sulla base di alcune testimonianze di residenti, hanno identificato il presunto piromane: nel portare a termine le perquisizioni nel domicilio dell’indagato, anch’egli residente a San Giovanni in Fiore, sono stati sequestrati oltre 70 accendini e alcuni indumenti in uso all’uomo e coincidenti con quelli ripresi dalle immagini che hanno registrato l’autore dell’incendio.