Sant’Ilario dello Ionio: a spasso nel Medioevo

66

Dal 23 luglio al 12 agosto convegni, percorsi guidati e la suggestiva ricostruzione del Villaggio Medievale a Condojanni

Giornate di studi, percorsi didattici, visite guidate e la rievocazione d’epoca per “Ca.Me.” – Calabria Medievale, il progetto cofinanziato dalla Regione Calabria e promosso dal Comune capofila Sant’Ilario dello Ionio, con l’Associazione Artemide, UNICRAM e Società cooperativa “Iride”, in collaborazione con Istituto Italiano dei Castelli – Sez. Calabria, Deputazione di Storia Patria per la Calabria e l’associazione Musicando.

“Ca.Me” è l’acronimo di Calabria Medievale ma pure, nel senso inglese del termine “came” (dal verbo “to come”, venire), l’invito del Comune di Sant’Ilario a riscoprire le vestigia medievali della nostra regione, riscoprendo l’Età di Mezzo e, al tempo stesso, la contemporaneità, cogliendo l’essenza della nostra terra.

L’obiettivo è quello di valorizzare il patrimonio medievale calabrese, coniugando momenti di divulgazione scientifica e attività di intrattenimento, comunicando l’importanza e la consistenza dei beni culturali medievali della nostra regione, facendo vivere ai partecipanti una esperienza totalizzante, una sorta di viaggio indietro nel tempo.

Si inizia il 23 e 24 luglio, online, sulla piattaforma Zoom e in diretta sulla pagina facebook “La feudalità in Calabria”, con due giorni di studi sulle fortificazioni medievali, a cura di Francesca Martorano ed Elena Trunfio, sul tema “La feudalità in Calabria – Potere e fortificazioni in età normanna”. Studiosi e massimi esperti del settore offriranno un’esperienza formativa di alto livello e l’occasione per far luce su importanti aspetti storici e sociali del periodo di riferimento.

Il programma: