Siderno: avviati quattro progetti per i percettori del reddito di cittadinanza

545

L’Assessore alle Politiche sociali, Salvatore Pellegrino, comunica l’avvenuto avvio di quattro progetti PUC (Progetti Utili alla Collettività), redatti in seguito alla sottoscrizione del Patto di Inclusione Sociale con l’Ufficio Servizi Sociali e/o il Patto per il Lavoro con il Centro per l’Impiego.

Tali progetti sono dedicati ai cittadini di Siderno che percepiscono il reddito di cittadinanza, i quali saranno impegnati per iniziative utili alla collettività nei settori ambientale, sociale e di tutela dei beni comuni. Vi è l’obbligo, per almeno un componente del nucleo familiare beneficiario r.d.c., di partecipare ai PUC, salvo i casi di esonero e/o di esclusione previsti dalla normativa di riferimento.

I percettori del reddito di cittadinanza verranno impiegati in lavori di pubblica utilità per un minimo di 8 ore settimanali, elevabili fino a 16 volontariamente.

Il primo PUC, denominato “SIDERNO CITTA’ VERDE”, mira a migliorare i servizi rivolti ai cittadini in termini di conservazione, abbellimento, cura e manutenzione delle aree verdi, dei giardini, delle aiuole e delle fioriere site sul territorio comunale.

Il secondo progetto, denominato “MI OCCUPO DELLA CASA COMUNE”, mira a migliorare i servizi resi dalle Istituzioni alle collettività rendendo maggiormente accessibili gli edifici pubblici e curandone il decoro e la funzionalità (es. supporto nell’apertura e chiusura degli edifici pubblici, con potenziamento dell’orario delle attività di custodia, vigilanza, pulizia, cura e abbellimento degli ambienti).

Il terzo progetto, denominato “CURIAMO GLI SPAZI PUBBLICI”, mira a valorizzare e rendere maggiormente funzionale il patrimonio comunale (strade, edifici, cimiteri, ecc.) e, al contempo, ad attivare nei confronti degli operatori coinvolti un percorso di valorizzazione della persona, di crescita e di esperienza spendibile nel mondo del lavoro.

Il quarto PUC, denominato “BUONE PRATICHE DI CITTADINANZA”, consiste nell’attività volta a coadiuvare il personale dell’Ufficio di Polizia Municipale nell’espletamento di alcune semplici funzioni che non richiedono abilità o competenze specifiche e che sono indirizzate al miglioramento dei servizi ai cittadini (es. vigilanza durante l’orario di entrata ed uscita delle scuole comunali, supporto nello svolgimento di attività legate a situazioni emergenziali ovvero a necessità che interessano la comunità).