Tra un anno la verifica sui risultati

36

La manifestazione del 26 luglio rappresenta non la fine, ma un punto di partenza per la “Nuova Primavera” della Locride. Ho rivolto un invito specifico ai Segretari Generali della Triplice, quello di rivederci qui ilprossimo anno per capire, insieme anche al Comitato dei Sindaci e alle Associazioni del territorio, se il percorso avviato ha dato i frutti sperati.

“Grazie a voi Pietro perché ci avete messo il cuore. Èstata una bellissima iniziativa. Spero riesca a dare speranza e voglia di cambiare nella nostra terra e da noi in particolare. Per quel poco che posso su di me puoi contare. Un abbraccio affettuoso”. Il “Messaggio” personale di Pierpaolo Bombardieri, ci gratifica al di là di ogniprevisione. E costituisce il “Sigillo” più significativo ad una giornata davvero storica. Non solo per “Riviera”e per chi nel settimanale riversa ogni energia,perché crede che il tanto reclamato “Cambiamento” sia possibile, ma per quella “Grande Comunità” che da Palizzi va a Monasterace Marina, stanca di essere considerata la “Cenerentola” in assoluto della Regione e della Calabria. E siamo altrettanto convinti che la manifestazione del 26 luglio rappresenti non la fine,ma un punto di partenza per la “Nuova Primavera”della Locride. Quelle bandiere di Cgil, Cisl e Uil che sventolavano in piazza Portosalvo non verranno ammainate, continueranno a garrire. In chiusura del “Talk” con Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri ho rivolto un invito specifico ai Segretari Generali della Triplice: “Abbiamo, insieme, iniziato un percorso. Ora non possiamo fermarci. Rivediamoci qui il prossimo anno per capire, insieme anche al Comitato dei Sindaci e alle Associazioni del territorio, se il percorso avviato ha dato i frutti sperati, insomma per tirare le somme di un impegno che non può che essere collettivo. Ciascuno, e per la parte che lo riguarda, deve fare la propria parte per rendere possibile il “Sogno” di quella serata di luglio. Noi, la Riviera, ci abbiano creduto. Continueremo a farlo. Con caparbietà e determinazione”. Bombardieri rinnova la sua “Disponibilità”, e lo ringraziamo. Su Sbarra nessun dubbioe neppure su Landini: tutti e tre in fondo sono, lo abbiamo ricordato sul palco tra gli applausi convinti del pubblicoe si sono convintamente dichiarati,“Figli della Locride”, Pierpaolo e Gigi per esserci nati davvero, Maurizio (benvenuto!) da “Figlio acquisito”.

A loro va il nostro GRAZIE!