Reggio, manifestazione a favore del DDL Zan

324
Il Ddl Zan darà in discussione martedì, ecco cosa prevede questo decreto legge e perché la Lega si oppone

In Piazza Italia, a Reggio Calabria, si è tenuta una manifestazione, organizzata dall’associazione “Giovani sulla Strada”, cui hanno aderito anche l’associazione Agedo e il circolo dell’Arcigay “I due mari”. La protesta riguardava l’ostruzionismo, ha riportato qualche organizzatore, opposto dalla Lega alla calendarizzazione del DDL al Senato, dopo la sua approvazione alla Camera, per il tramite del Presidente Ostellari. Il DDL, hanno riportato altri organizzatori, prevede importanti innovazioni e ampliamenti della Legge Mancino. Infatti, estende le tutele e innalza le pene per coloro che discriminano per genere o orientamento sessuale, oltre a prevedere una giornata nazionale, per il 17 maggio, contro l’omotransfobia. In Italia, infatti, non sono puniti coloro i quali discriminano persone che si baciano per strada anche se dello stesso, ha sottolineato qualcun’altro, che corrono il rischio di essere addirittura malmenati.

Un passo di civiltà che l’Italia attende e che la piazza di Reggio ha voluto sollecitare.